22 gennaio 2014

La vitamina C, un supereroe antiossidante (#biocomichexAIRC)

La vitamina C è una molecola molto importante, talmente importante che tutte le piante e la maggior parte degli animali se la producono da soli. L’uomo, invece, non ne è capace, ed è costretto a procurarsela attraverso il cibo.

Per questo, se non si ha abbastanza vitamina C, ci si ammala (di scorbuto, una malattia una volta molto comune, ma oggi rarissima).

Nel tempo libero, la vitamina C lavora come antiossidante. In questa versione, il suo importantissimo compito è difendere le cellule dagli ossidanti, cioè dai radicali liberi.
vitamina C cancro AIRC iacopo leardini vignetta
Vignetta di Iacopo Leardini
I radicali liberi sono sostanze molto aggressive, che possono danneggiare i grassi, le proteine e soprattutto il DNA, con conseguenze disastrose per la salute delle cellule. Per questo, i radicali liberi contribuiscono a far ammalare il nostro corpo.

A difesa delle cellule intervengono gli antiossidanti (come la vitamina C), che oppongono loro una tenace resistenza passiva. Offrendosi volontariamente come bersagli dei radicali liberi, gli antiossidanti salvano le altre molecole dai loro attacchi.

Se la vitamina C non è presente in quantità sufficiente nel nostro corpo, questo potrebbe restare indifeso e ammalarsi, tra le altre cose, di cancro.

LEGGI LA VERSIONE INTEGRALE DELL'ARTICOLO SU SCUOLA.AIRC.IT!