15 ottobre 2014

Utero (#glossariobiocomico)

Uno spazio chiuso da pareti massicce, il cui ingresso principale dà sul fondo della vagina. Gli ingressi posteriori invece sono collegati a due canali chiamati tube di falloppio, che portano alle ovaie.
Di solito, sulle pareti dell’utero si accumula, durante il ciclo, come uno spesso strato di intonaco, che poi si stacca in maniera catastrofica durante la mestruazione.
Ma se l’ovulo, sulla via dell’utero, viene fulminato da uno spermatozoo di passaggio, la mestruazione non avviene: le pareti dell’utero rimangono intatte, e si preparano ad accogliere l’embrione.